Organizzazione/Assicurazione Qualità

Sistema Assicurazione Qualità: ll Corso di laurea è dotato di un proprio sistema di assicurazione della qualità (AQ), in linea con quanto previsto dal modello di accreditamento di AVA3 definito da ANVUR. 
Il sistema AQ del CdS è indirizzato a sviluppare la qualità della didattica, dei servizi e delle strutture e a garantire un percorso di miglioramento continuo, anche attraverso il confronto con la componente studentesca e i/le rappresentanti del mondo del lavoro.

I processi di assicurazione della qualità che il Corso di studio in Scienza dei Materiali mette in atto attraverso l’azione dei referenti AQ sono: 

Scheda Unica Annuale del Corso di Studi (SUA-CdS) è lo strumento attraverso il quale il CdS esprime gli obiettivi che si propone di realizzare. 
La SUA-CdS fornisce tutte le informazioni alla  componente studentesca, famiglie e stakeholder, utili a: chiarire gli obiettivi della formazione, descrivere il piano formativo e l’ambiente di apprendimento, illustrare i risultati della formazione, esporre la struttura organizzativa e le responsabilità in tema di AQ, indicare i risultati dell’attività di riesame realizzata annualmente.
La SUA CdS è uno degli strumenti di riferimento nel processo di autovalutazione e valutazione dei corsi di studio.

Scheda Monitoraggio Annuale (SMA): consiste in un sintetico commento agli indicatori calcolati da ANVUR relativi a: didattica, internazionalizzazione, valutazione della didattica, percorso di studio e la regolarità delle carriere, soddisfazione e occupabilità, consistenza e qualificazione del corpo docente. 

L’obiettivo del monitoraggio è l’identificazione di eventuali aspetti critici del funzionamento del Corso di Studio, anche attraverso il confronto con valori medi riferiti ai Corsi di Studio della stessa classe di laurea a livello nazionale o di area geografica di riferimento. 
Il Monitoraggio è svolto annualmente dalla Gruppo Gestione  Assicurazione della Qualità /Riesame del Corso di Studi che è composta da docenti e da una rappresentanza degli studenti.

  • Rapporto di Riesame Ciclico (RRC) è un’analisi approfondita dell’andamento del Corso di Studio con l’indicazione puntuale dei problemi e delle proposte di soluzione da realizzare nel ciclo successivo. È prodotto con periodicità non superiore a cinque anni, e comunque in una delle seguenti situazioni: su richiesta del Nucleo di Valutazione, in presenza di forti criticità, in presenza di modifiche sostanziali dell’ordinamento e in occasione dell’accreditamento periodico. 

Il Riesame Ciclico si fonda sull’esame dei seguenti requisiti: 
– Assicurazione della Qualità nella progettazione del CdS, 
– Assicurazione della Qualità nell’erogazione del CdS, 
– Gestione delle risorse del CdS, 
– Riesame e miglioramento del CdS
– Commento agli indicatori. 

Anche il Riesame Ciclico è svolto dal Gruppo Gestione Assicurazione della Qualità 

  • Relazione annuale Commissione Paritetica Docenti-Studenti (CPDS), attività annuale di monitoraggio dell’offerta formativa, valutazione della qualità della didattica, dei servizi agli/alle studenti e del grado di raggiungimento degli obiettivi del Corso di studio svolta dalla Commissione Didattica Paritetica di Dipartimento che è composta da docenti e studenti. Nella relazione sono altresì suggerite azioni di miglioramento ai Corsi di Studio e ai Dipartimenti di riferimento, responsabili della didattica. 

Gli/Le studenti/sse partecipano in modo attivo e propositivo ai lavori della Gruppo AQ/ Riesame del Corso di Studio e della Commissione Didattica Paritetica di Dipartimento, partecipano anche alle attività del Corso di Studio (incontri con le matricole, orientamento e tutorato ecc…) e consultano con regolarità le informazioni contenute nelle pagine web del proprio Corso di Studio. 
Nel caso in cui i CdS non dispongano di studenti eletti/e, viene coinvolta una rappresentanza scelta tra gli/le studenti iscritti/e. 

Per maggiori informazioni sull’AQ collegarsi a PQA

Organizzazione interna al CdS:

Il Corso di laurea in Scienza dei Materiali e il corso di laurea magistrale in Scienza e Tecnologia dei Materiali costituiscono un unico Consiglio di corso di studio (CCS) a cui spetta
il coordinamento e l’ordinaria gestione della didattica sulla base degli indirizzi definiti dai dipartimenti associati, secondo quanto previsto dal Regolamento delle Strutture Didattiche e di Ricerca.

La composizione del CCS è regolata dall’ articolo 4 del Regolamento Didattico del Corso di Studi

Gruppo di gestione Assicurazione Qualità del CdS: ll Gruppo di Gestione Assicurazione della Qualità (che coincide con il Gruppo di Riesame) concorre alla progettazione,  realizzazione e verifica delle attività correlate al Corso di Studio. E’ presieduto dal Coordinatore del Corso e ha come suoi componenti, docenti  del corso di studio e manager didattico

Composizione attuale Gruppo di gestione Assicurazione Qualità del CdS

  • Maurizia Palummo (membro del CCS Dip. Fisica, coordinatrice del Corso)
  • Ester Chiessi (membro del CCS , Dip. Chimica)
  • Paola Castrucci (membro del CCS Dip. Fisica)
  • Roberto Francini (membro del CCS Dip. Fisica)
  • Claudio Goletti (membro del CCS Dip. Fisica)
  • Emanuela Tamburri (membro del CCS Dip. Chimica)
  • Massimo Tomellini (membro del CCS Dip. Chimica)
  • Samanta Marianelli (manager didattico) 

Concorrono alla AQ anche una rappresentanza degli studenti del CdS: 

  • Letizia Bianchi (studente CdS Scienza dei Materiali, in fase di elezione)
  • Gabriele Anselmi (studente Cds Scienza e Tecnologia dei Materiali, in fase di elezione)

Il dipartimento di Fisica ha inoltre un referente Assicurazione Qualità (Responsabile del Riesame)  che controlla la AQ di tutti i Corsi erogati dal Dipartimento di Fisica 

Referente per la gestione AQ della didattica dei CdS afferenti al Dip.to di Fisicavedi Link

Commissione didattica del CdS (in comune sia per il CdL di primo che secondo livello)

La Commissione didattica si riunisce, su convocazione del Coordinatore, di norma prima di ogni riunione del Consiglio di corso di studio (CCS), e comunque quando vi siano importanti e/o urgenti decisioni su argomenti riguardanti la didattica del corso di studio. 

In particolare, si riunisce: 

i) prima della formulazione della offerta didattica programmata; 

ii) all’inizio di ciascun anno accademico;

iii) per valutare le eventuali criticità degli ordinamenti didattici, la necessità di interventi sulla didattica, tenendo conto delle valutazioni espresse dagli studenti, dalla Commissione Paritetica Docenti-Studenti e dal Gruppo di gestione AQ, in accordo con le linee programmatiche espresse dall’ANVUR. 

Composizione attuale della Commissione didattica del CdS

Maurizia Palummo (docente e coordinatrice del CdS, Dip. Fisica)

Luca Camilli (docente del CdS, Dip. Fisica)

Fabio De Matteis (docente del CdS, Dip. Ingegneria Industriale)

Claudio Goletti (docente del CdS, Dip. Fisica)

Massimo Fanfoni (docente del CdS, Dip. Fisica)

Roberto Francini (docente del CdS, Dip. Ingegneria Industriale)

Sonia Melino (docente del CdS, Dip. Chimica)

Enrico Perfetto (docente del CdS, Dip. Fisica)

Emanuela Tamburri (docente del CdS, Dip. Chimica)

Massimo Tomellini (docente del CdS, Dip. Chimica)

La commissione orientamento in ingresso/terza missione (in comune sia per il CdL di primo che secondo livello)

Composizione attuale della commissione orientamento in ingresso/terza missione

Claudio Goletti (docente del CdS e referente PLS (Piano Lauree Scientifiche) per il CdS)

Mario Bragaglia (docente del CdS Dip. Ingegneria dell’impresa)

Paola Castrucci (docente del CdS Dip. Fisica)

Emanuela Gatto (docente del CdS Dip. Chimica)

Raffaella Lettieri (docente del CdS Dip. Chimica)

Luca Persichetti (docente del CdS Dip. Fisica)

Paolo Prosposito (docente del CdS Dip. Ingegneria Industriale)

Silvia Orlanducci (docente del CdS Dip. Fisica)

Anna Sgarlata (docente del CdS Dip. Fisica) 

Commissione Orientamento in itinere/Tutoraggio del CdS

Il tutorato è finalizzato a migliorare, in ogni singolo studente, l’incidenza formativa dell’esperienza universitaria. 

Esso si propone di orientare e assistere gli studenti lungo tutto il corso di studio, di renderli attivamente partecipi del processo formativo, di rimuovere gli ostacoli a una proficua frequenza universitaria.  Il Coordinatore del corso di studio è responsabile delle attività di tutorato.  Il CdS organizza le attività di orientamento e tutorato, assicurando la rappresentanza degli studenti. 

La Commissione per l’orientamento ed il tutorato si riunisce di norma con cadenza semestrale all’inizio dell’anno accademico e al termine del primo semestre. 

I servizi di tutorato sono rivolti a: 

  • fornire informazioni generali sull’organizzazione del corso di laurea
  • assistere lo studente affinché la frequenza dei corsi sia proficua; 
  • illustrare gli strumenti, i contenuti e gli obiettivi formativi del corso di laurea      
  • fornire informazioni sugli sbocchi professionali del titolo di studio
  • assistere nella scelta della tesi di laurea
  • gestire eventuali reclami da parte degli studenti

Composizione attuale Commissione Tutoraggio CdS

Docenti tutors 

Olivia Pulci, (docente del CdS, Dip. Fisica)

Anna Sgarlata, (docente del CdS, Dip. Fisica)

Manuela Scarselli, (docente del CdS, Dip. Fisica)

Massimo Tomellini, (docente del CdS, Dip. Chimica)

Luca Camilli, (docente del CdS, Dip. Fisica)

Sonia Melino, (docente del CdS, Dip. Chimica)

Rappresentanza studentesca

Gabriele Anselmi (studente, CdS Scienza e Tecnologia dei Materiali)

Comitato di indirizzo: In fase di progettazione (e anche in relazione ai successivi cicli di studio) il corso di studio assicura un’analisi delle esigenze e potenzialità di sviluppo dei settori di riferimento. A tal fine il corso di studio consulta sistematicamente, le principali parti interessate (studenti, docenti, organizzazioni scientifiche e professionali, rappresentanti del mondo della cultura, della produzione, anche a livello internazionale. Il corso di studio prevede un Comitato di Indirizzo formato da docenti, da esponenti del mondo del lavoro e della cultura e almeno un rappresentante degli studenti.

Il Comitato si riunisce tipicamente una volta l’anno. 

Composizione attuale:

Maurizia Palummo (coordinatrice del CdS)

Claudio Goletti (docente del CdS, Dip. Fisica)

Massimo Tomellini (docente del CdS, Dip. Chimica)

Corrado Cianci (rapp. Mondo del lavoro, Thales Alenia)

Valeria Cherubini (rapp. Mondo del lavoro, AVIO SPA) 

Maira D’Alessandro (Liceo Azzarita, Salvini, rapp. mondo della cultura)

Riccardo Rurali (Institute of Materials Science of Barcelona [ICMAB-CSIC] ) 

Gabriele Anselmi (studente del CdS)

Elenco dei Laureati

A.A.2022/2023 (Magistrale)

NominativoTitoloRelatoreII relatoreData
L. DE ANGELISModellizzazione Fisica Dell’Accoppiamento Elettro – Ottico tra una Guida D’Onda ed un Dispositivo RAM ResistivoF.Arciprete, M.Hoffman, V.BragagliaC.Goletti14.12.23
C. PETRUCCIGrowth of Sb2Te3/TiTe2 heterostructures and their structural and electronic characterizationF.ArcipreteM.A.Scarselli28.09.23
G. CORTIEffects of collagen matrix on the biological and biophysical properties of breast cancer cellsM.BottiniS.Melino20.07.23

A.A.2021/2022 (Magistrale)

NominativoTitoloRelatoreII relatoreData
G.M. BOGLIARDISyntheses, characterizations and fluorescence properties of silane coated ZnO for the detection of the fungicide penconazoleM.Carbone, E.BauerP.Prosposito09.06.23
M. CORNALE B-site substituted lanthanum ferrite perovskite oxides for Solid Oxide Electrolyzer CellsL.Duranti, E.DiBartolomeoE.Tamburri09.06.23
F. SICONOLFIDevelopment, realization and characterization of diamond-based electronic devices for particles/radiation detectionS.Orlanducci, F.PompiliM.Salvato25.05.23
M. DELLA MONACAModel of Flexible Artificial RetinaT.Brown, E.JosephM. Tomellini25.05.23
A. MURONIStudio dell’interazione tra molecole di polietilenglicole ed un layer di fosforene mediante simulazioni di dinamica molecolare classica e conti ab initioO.Pulci, V.MinicozziE.Perfetto27.10.22
M.DE ANGELIS Film Superconduttori di YBCO cresciuti per via chimica: Studio del processo di nucleazione e dell’irraggiamento neutronico”M.Tomellini, V.Pinto, G.CelentanoS.Orlanducci27.10.22
E.CAMPAGNA Fabbricazione di film sottili di Bi2Se3 mediante deposizione da fase di vapore per la realizzazione di fotorivelatori basati su giunzioni Si/Bi2Se3M.SalvatoL.Persichetti22.09.22
  D.CORONABoron Nitride Nanocages as electrode materials for Magnesium-Ion Batteries: A DFT StudyO.Pulci, F.BuonocoreE.Perfetto21.07.22

Coordinatore del CdLM e Segreterie

Conoscenze richieste in ingresso – Recupero delle eventuali carenze (art.6 del Regolamento Didattico)

Coordinatore del Consiglio Corso di Studi Prof.ssa Maurizia Palummo

Orario di ricevimento: contattare docente

Segreteria Didattica Samanta Marianelli

  • Tel.: 06 7259 4849
  • E-mail: samanta.marianelli@uniroma2.it
  • Orario di ricevimento: Lunedì 10:00/12:00 – Mercoledì 10:00/12:00 e Venerdì 10:00/12:00

Rappresentanti degli studenti in Consiglio di Dipartimento

Commissione Paritetica

Descrizione e obiettivi formativi del Corso

Descrizione e obiettivi formativi

Il Corso permette di approfondire le conoscenze delle proprietà fisiche e chimiche dei materiali, delle loro applicazioni in campo biologico e degli aspetti ingegneristici, fornendo una formazione completa ed avanzata con un approccio fortemente interdisciplinare. 
L’ampio spettro di competenze scientifiche dei docenti coinvolti nel corso permette agli studenti di: 
-acquisire profonde conoscenze scientifiche e tecnologiche sulla struttura della materia in scala molecolare ed atomica
-comprendere la relazione tra la struttura microscopica e le proprietà strutturali e funzionali dei materiali
– progettare i processi e la produzione di materiali con tecnologie d’avanguardia.
A questo fine il percorso formativo prevede una pluralità di attività didattiche: dagli insegnamenti frontali, alle attività seminariali, alle ricerche proprie su temi specifici.
La frequenza di laboratori, nei quali gli studenti vengono addestrati a progettare, pianificare ed attuare esperimenti e misure sotto la guida di docenti e all’interno di gruppi di ricerca, ed infine a redigere una tesi originale, assicura che al termine degli studi i laureati abbiano acquisito non solo solide conoscenze disciplinari e strumenti per un aggiornamento autonomo, ma anche competenze quali la capacità di gestire contemporaneamente studio e lavoro, la capacità di lavorare in gruppo e di comunicare in lingua Inglese le proprie conoscenze scientifiche e tecnologiche.

Coordinamento alla Didattica

Corso di laurea magistrale – Area di Scienze MM.FF.NN

Accesso libero con verifica di requisiti e preparazione in ingresso – Classe LM-Sc.Mat – (D.M. 270/2004)

Conoscenze richieste in ingresso – Recupero delle eventuali carenze

Informazioni generali

  • Classe di Laurea: LM-Sc.Mat – Scienza e Tecnologie dei Materiali
  • Tipologia di corso: Laurea Magistrale
  • Durata: 2 anni
  • Tipo di accesso: Accesso libero con verifica di requisiti e preparazione in ingresso 
  • Macroarea di afferenza: Scienze MM.FF.NN.
  • Dipartimento: Fisica
  • Codice corso: J67

Coordinatore del Consiglio Corso di Studi Prof.ssa Maurizia Palummo 

Orario di ricevimento: contattare docente

Segreteria Didattica: Samanta Marianelli (Manager Didattico della Macroarea di Scienze MM.FF.NN.)

  • Tel.: 06 7259 4849
  • E-mail: samanta.marianelli@uniroma2.it
  • Orario di ricevimento: Lunedì 10:00/12:00 – Mercoledì 10:00/12:00 e Venerdì 10:00/12:00

Rappresentanti degli studenti in Consiglio di Dipartimento

Procedure di Iscrizione e requisiti curriculari

Procedure di Iscrizione e requisiti curriculari

Per essere ammessi al corso di Laurea Magistrale in Scienza e Tecnologia dei Materiali occorre essere in possesso di una Laurea di primo livello ovvero di altro titolo di studio conseguito all’estero, riconosciuto idoneo.

Gli specifici criteri di accesso prevedono, in ogni caso, il possesso di requisiti curriculari e l’adeguatezza della personale preparazione, in termini di:
 
1. Requisiti curricolari:

a.1 possesso di una laurea nella classe Scienza dei Materiali (L. Sc. Mat.) oppure entrambe le seguenti indicazioni: 

a.2 ossesso di una laurea in L-27 Scienze e tecnologie chimiche, L-30 Scienze e tecnologie fisiche, L-7 Ingegneria Civile e Ambientale, L-8 Ingegneria dell’Informazione, L-9 Ingegneria Industriale;

b. numero minimo di crediti conseguiti in specifici settori scientifico-disciplinari, come di seguito dettagliato:

 almeno 12 CFU nei SSD: FIS/01 Fisica sperimentale, FIS/02 Fisica teorica modelli e metodi matematici, FIS/03 Fisica della materia;

 almeno 6 CFU nei SSD: CHIM/01 Chimica analitica, CHIM/02 Chimica fisica, CHIM/03 Chimica generale ed inorganica, CHIM/06 Chimica organica, CHIM/07 Fondamenti chimici delle tecnologie;

 almeno 12 CFU nei SSD: MAT/03 Geometria, MAT/05 Analisi matematica;c. conoscenza di una lingua straniera dell’Unione Europea, a un livello almeno pari a B2 del quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue (QCER). Gli studenti che accedono al corso di studio con una conoscenza della lingua straniera pari al livello B1 maturano, prima del conseguimento della laurea magistrale, competenze linguistiche di livello B2 attraverso specifiche attività formative previste nell’ambito delle ulteriori conoscenze linguistiche.Ove il curriculum dello studente non soddisfi tali requisiti, lo studente dovrà colmare dette carenze tramite apposite integrazioni curricolari (iscrizione a corsi singoli) da effettuare prima della verifica della preparazione individuale e prima dell’iscrizione al Corso di studio.

 
2. Verifica dell’adeguatezza della personale preparazione
Una apposita Commissione, nominata dal Coordinatore, è preposta alla valutazione del curriculum dei candidati sia per la verifica della sussistenza dei requisiti curriculari sia per la valutazione del loro livello di preparazione.
In particolare, La Commissione, esaminando i programmi svolti nei diversi insegnamenti riferiti ai Settori Scientifico-Disciplinari di cui al punto 1.b. e attraverso un colloquio col candidato, esprimerà il proprio parere secondo i criteri seguenti:
i) qualora il candidato manifestasse carenze su argomenti disciplinari fondamentali, dovrà integrare prima dell’iscrizione la propria formazione in ingresso con percorsi specificatamente assegnati (colloqui coi docenti, seminari, parti di corsi e di laboratori). La verifica della preparazione raggiunta sarà effettuata con un ulteriore colloquio da parte della Commissione incaricata;
ii) qualora il candidato dimostrasse in sede di colloquio al cospetto della Commissione di avere conoscenze sufficienti sugli argomenti individuati come fondanti il Corso di studi, la verifica sarà considerata assolta.
 

Guida Didattica (LM-Sc.Mat)

Guida Didattica (LM-Sc.Mat)

Guida Didattica (ex Guida dello Studente) – Anni precedenti

Guida dello studente | Segreterie Studenti pagina di Ateneo

(Tasse e contributi, Guida studente, servizi on-line, etc.)